15 meraviglie indonesiane bali jatiluwih

Bali durante il covid19

Essere isolana a Bali durante il covid19, riflessioni durante questa lunga pandemia che mi ha reso isolana isolata nell’isola di Bali

Voglio tornare a viaggiare, queste parole rimbombano nella mia mente, mentre clicco con fare stizzito dando l’invio dell’ultima cancellazione di quello che sarebbe dovuto essere il mio bellissimo viaggio di Agosto 2020.

E’ solo la cancellazione di un viaggio ma sappiamo bene che non è così, è un limite alla nostra libertà. Sono mille passi indietro, come se fossimo tornati nel medioevo quando si lottava contro le peste e le limitazioni.  

Voglio tornare a viaggiare e invece sono isolana a Bali

Mi chiedo com’è possibile che si sia arrivati già alla fine di luglio, inebetiti da una situazione che abbiamo pazientemente sopportato. E che dopo tanti mesi ancora con fare maligno ci circonda.

E’ vero, siamo a Luglio, in tempi normali si sarebbe in piena stagione turistica. Con l’allegria e il caos che il turismo porta nell’isola, invece nonostante tutto l’ottimismo che ho sempre voluto trovare. Di allegro in questo momento c’è ben poco. 

Bali durante il covid19: chiusi in paradiso!

Anche Bali ha fatto lockdown, a Marzo 2020 sono stati chiusi tutti i siti d’interesse turistico, le spiagge, quasi tutti i negozi hotel e ristoranti.

Bali si è comportata come nel suo stile, senza panico o drammi, la vita è stata rallentata fino a diventare quasi immobile. I colori vivi e accesi si sono piano piano scoloriti, poi sono apparsi i cartelli con scritto:  Cuci tangan – pakai masker – desinfktan –

La misurazione della temperatura prima di entrare in qualsiasi posto, la gente che diventava schiva.

I primi due mesi sono passati stando pazientemente nelle proprie case “rumahsaja “. Era lo slogan che era ripetuto dalle motorette dei pecalang che passavano di continuo nei quartieri.

Tanto passerà presto ci ripetevamo, i primi tempi ci siamo limitati a brevi passeggiate nei dintorni di casa, giusto per sgranchirsi le gambe.

Intanto i mesi passavano e siamo arrivati a Luglio, il peso da isolana isolata inizia a farsi sentire.

Voglio tornare a viaggiare ! lo ripeto mentalmente …

Bali durante il covid19

Bali nei miei pensieri è diventata ogni giorno più piccola, e il confinamento ha iniziato a essere un macigno. Nessuna barca o aereo in cielo che mi potesse condurre via .

Che cosa posso fare ? Sono isolata a Bali, nella vita esiste di peggio e come dicono i balinesi in ogni male si cela un po’ di bene. E io ho l’opportunità di comprendere meglio questa terra che mi ospita.

Bali durante il covid19 Pensare positivo

Dovevo dare una scossa ai miei pensieri peggiori. Ho iniziato a capire che sarebbe potuto andare peggio, e che potevo ritenermi fortunata di vivere una Bali meravigliosamente immobile e silenziosa. Come se fosse un lunghissimo Nyepi, una Bali dei balinesi e dal sapore antico, un’isola che è tornata indietro nel tempo …  

Se a volte non capisco i balinesi nel loro complicato modo di pensare, devo dire che altre volte li ammiro e mi fanno provare tenerezza.

La popolazione non ha mai perso il sorriso. Si è rimboccata le maniche, tornando a fare gli antichi mestieri rurali, come pescare o coltivare la terra.

Avevo letto commenti acidi da chi forse non sa com’è veramente L’Asia, un’isola come Bali morirà di fame senza i turisti, non saprà come fare.

Certo, la crisi è evidente qua come in tutto il mondo. La povertà e la miseria per alcune famiglie sono tangibili, ma gli indonesiani non si piangono addosso.

Questo popolo abituato a lottare contro le forze prepotenti della natura, ha lottato alla sua maniera anche contro questo nuovo mostro chiamato coronavirus. Mi chiedo se molti di loro, stiano veramente capendo contro chi hanno a che fare.

La vita nonostante tutto deve andare avanti, è arrivato il momento di pensare a una nuova normalità. Non posso varcare i confini, e allora sfogo la voglia irrefrenabile di viaggiare, facendo la turista nella mia isola.

Insieme ai miei amici abbiamo iniziato ad approfittare di ottime offerte, fatte da parte delle prime strutture che con coraggio iniziavano ad aprire. Anche solo per arieggiare le camere, e dare di nuovo vita agli ambienti.

bali mare thomas beach
bali mare thomas beach

I servizi sono limitati, manca il personale di cucina, le spa non hanno le massaggiatrici e diversi altri servizi sono ancora fermi. Ci vorrà del tempo e tanta pazienza prima di tornare a questa nuova normalità.

Andare alla scoperta di Bali, cosi pura senza la calca del turismo e con questi prezzi è assolutamente da fare senza pensarci due volte, quindi scooter, casco, uno zaino con poca roba e si parte …

Alla scoperta del Bali durante il covid19

Alla scoperta di luoghi conosciuti o assolutamente nuovi nella pace di quest’isola .

Bali il mare azzurro di uluwatu
Bali il mare azzurro di uluwatu

Il viaggiare ha su di me lo stesso effetto di una sessione di meditazione. Mi regala pace e riesce a liberare la mia mente da ogni pensiero e preoccupazione.

Queste fantastiche brevi vacanze balinesi mi hanno rasserenata e cosi sono arrivata quasi in maniera indolore fino alla fine di luglio.

Ho fatto la vera turista dondolandomi su un’altalena sospesa nel vuoto. Sguazzando in una piscina contornata dal verde o immergendomi nel giallo arancio dei campi di gemitir. Respirando l’aria fresca di montagna, e passeggiando in lunghe spiagge deserte.

Bali dondolandosi su una altalena
Bali dondolandosi su una altalena

In questi mesi ho potuto di nuovo guardare la Bali che amo, la natura, il silenzio, una popolazione cordiale genuina e sorridente.

Passando nei villaggi prima del tramonto, quando la gente esce dalle case avvolti nei sarong, muniti di asciugamano e sapone. Per andare a lavarsi nei mandi comuni o nell’acqua fresca dei fiumi.

E’ l’ora in cui si accendono i fuochi, dove verrà bruciata la spazzatura e nell’aria fresca della sera si alzano piccole colonne di fumo.

Bali luci del tramonto luglio2020
Bali luci del tramonto luglio2020

L’isola s’illumina dei caldi colori del sole che tramonta, riflettendosi negli aquiloni che volteggiano in cielo e tutto appare ancora più magnifico  

Riprendere a vivere

Bali durante il covid19 ti sei fermata a respirare, hai ripreso possesso del verde e della tua aria più pura, sei diventata bella come una volta, ma questa non sei tu. Hai bisogno della massa dei tuoi turisti, della musica dei bar, del caos, perché oltre il verde e la magia di un tempio, tu sei anche tutto questo.

Mia adorata Bali, ti auguro presto un ritorno all’allegro e caciarone caos del turismo.

E io, voglio tornare a viaggiare presto e andare ovunque nel mondo, ma ricorderò per sempre quanto eri bella in questi giorni

Voglio tornare a viaggiare aquiloni nel blu
Logo Indonesia con Bru

Rispondi