Laura (Gattarossa)

Mia nonna, saggia donna di cultura popolar zagarolese, pensava fossi, fin da piccola, una nipote piuttosto inquieta, sempre alla ricerca di qualcosa da fare, possibilmente fuori di casa. Lei aveva vissuto tutta la sua vita dedicandosi alla famiglia, ai figli e poi ai nipoti. Aveva conosciuto il duro lavoro della campagna, poi la guerra, la fame, la povertà, l'ignoranza. Il massimo del suo spostamento fu da Zagarolo a Roma, la città delle opportunità. Per lei la cosa più importante era, alla fine, riuscire a radunare tutti i suoi cari intorno ad un tavolo per un piatto di pasta o una minestra. Con sole due frasi, già allora, riuscì a cogliere tutta la mia essenza: "...te manca la terra sotto li piedi!" e "se c'hai la terra c'hai un tesoro". In definitiva un ossimoro. Ma è ciò che sono. Una inguaribile vagabonda in cerca di una terra promessa, dell'Isola che non c'è, dove, spesso, la cosa fondamentale è il percorso per raggiungerla. Questo blog vuole essere una vetrina sul mio mondo, fatto di viaggi, di conoscenze, di incontri, di confronti,  di curiosità soddisfatte e da soddisfare. Vuole essere una possibilità di raccogliere suggerimenti e messaggi da altre anime "dannate" come la mia. Aiutatemi a trovare il mio tesoro!