Categorie
Australia avventura travel designer Western Australia

Western Australia – terra selvaggia

Il Western Australia è lo stato più vasto del paese, una terra selvaggia e incontaminata, scopriamola con il mio viaggio on the road

I Viaggi di Bru

Questo è il diario del mio primo viaggio in terra Australiana, un viaggio desiderato da anni, uno dei miei sogni nel cassetto che finalmente si avvera.

Approfitto di una buona offerta con un volo Air Asia, che in poco più di tre ore mi porta direttamente da Bali a Perth, il mio sogno Australiano inizia nel Western Australia …

Il Western Australia è lo stato più vasto del paese, il più selvaggio e incontaminato, le distanze da un luogo all’altro sono enormi e per percorrerlo tutto da nord a sud ci vorrebbe almeno un mese di viaggio.

Sono titubante sui reali tempi di percorrenza ed eventuali costi, provenendo dall’Indonesia tutto mi appare esageratamente caro, quindi decido che il mio primo assaggio di questa terra saranno due settimane on the road con partenza da Perth verso nord e ritorno a Perth.

Qualche informazione utile per un viaggio on the road nel Western Australia.

Attenzione : è vietato entrare in Australia con alimenti di qualunque tipo, semi, piante e altre cose compresi alcuni farmaci: i controlli sono molto accurati, meglio rispettare le regole per evitare multe.

Le prese di corrente in Australia sono di Tipo I occorre quindi l’adattatore, la tensione è 240 V la frequenza è 50 Hz.

Il Wi-Fi in Australia è ben diffuso ed è disponibile spesso gratuitamente in quasi tutte le strutture, consigliato l’uso di una SIM locale che è possibile acquistare già in aeroporto, gli operatori che offrono le migliore coperture sono Telstra, Optus e Vodafone.

Quando andare nel Western Australia.

L’Australia Occidentale o WA è visitabile tutto l’anno, trovandosi nell’emisfero meridionale ha le stagioni invertite rispetto all’Europa.

Inverno – da giugno ad agosto, è mite con una media di 12/13 ° le piogge sono però frequenti e abbondanti.

Primavera – da settembre a novembre, è mite anche se può essere instabile con possibili piogge che diventano gradualmente più rare, novembre è già un mese piacevole e con poche piogge, viaggiare in questo periodo è bellissimo perché siamo in piena wildflower season e possiamo immergerci in un mondo di fiori e colori.

Estate – da dicembre a marzo, caldo e soleggiato con notti gradevoli, le piogge sono rare mentre non manca il vento che soffia dall’oceano ed è chiamato “Fremantle Doctor” o dal vento torrido che proviene dal deserto e porta temperature roventi  con massime di oltre 40 gradi.

Autunno – aprile e maggio, le temperature sono in generale piacevoli, però le piogge sono abbastanza abbondanti.

Patente e noleggio auto

La patente internazionale è obbligatoria per circolare in Western Australia, se per qualche motivo non riuscite a farlava bene anche una traduzione certificata in inglese, Importante : dovete portare con voi la vostra patente italiana e la traduzione certificata ed esibirle insieme.

La guida è a sinistra, fate attenzione alle rotatorie è obbligatorio mettere sempre la freccia quando ci si muove al loro interno, obbligatoria la cintura e rispettare la velocità massima consentita, pena multe molto salate  

Viaggiare nel nord del WA non richiede necessariamente un fuoristrada, gran parte delle strade sono asfaltate e quelle sterrate a meno che non viaggiate nella stagione più piovosa, sono fattibili anche con un mezzo normale. 

Pernottamenti e costi

L’Australia non costa poco ma con una buona organizzazione e sapendosi adattare soprattutto nei pasti, diventa una meta fattibile.

In viaggio io e Mauro ci adattiamo a tutto, con una sola esigenza, il bagno privato ! da mettere in conto che avere il bagno privato in alcune zone comporta la scelta di strutture con prezzi più elevati.

In Australia Occidentale ci sono moltissime soluzioni per i pernottamenti, campeggi, caravan park, guest house e altre sistemazioni fino ad arrivare a hotel di lusso

Durante questo viaggio abbiamo pranzato in posti economici lungo la strada e cenato in casa, facendo la spesa nei supermercati, il preferito per qualità della merce e prezzo è il Woolworths una catena che si trova in tutto il territorio australiano.

Il nostro viaggio: Chilometri percorsi 2.160 le strade sono ampie e scorrevoli, febbraio è bassa stagione e i turisti in giro sono pochi

Bali – Perth – Joondalup

Tocchiamo terra Australiana nel primo pomeriggio dopo poco più di tre ore di volo, in aeroporto acquistiamo una scheda si locale e dopo aver ritirato la nostra auto, si parte subito verso la nostra prima destinazione.

Ho scelto questa zona per evitare il centro cittadino e anche attratta dal ottimo prezzo di un appartamento in affitto, devo dire che Joondalup si è rivelata perfetta, la casa era bellissima e abbiamo potuto fare un bel rifornimento di cibarie nel grande supermercato.

Joondalup: camera privata in appartamento che è stato tutto a nostra disposizione perché la proprietaria era fuori per lavoro – prenotato su Airbnb

Joondalup – Yanchep N. P.– Lancelin – Cervantes

La nostra prima serata passata a Joodalup ci ha dato la possibilità di prendere un poco di confidenza con questa nuova terra, adesso siamo pronti per andare alla scoperta del nostro primo parco nazionale.

Yanchep National Park.

All’entrata faccio subito un bellissimo incontro con il mio primo canguro che ha nel marsupio il suo piccolo, il yanchep è un parco molto bello con diversi sentieri da trekking, dove poter vedere da vicino canguri in libertà, ha anche una zona paludosa, dove poter ammirare tantissimi uccelli, il biglietto d’ingresso costa 13 $ è ad auto (non a persona) e permette di entrare nello stesso giorno anche al deserto dei pinnacoli.

Lancelin

Immaginate un immensa distesa di alte dune bianche come neve che si gettano fino in mare, questo tratto di costa ha dei panorami veramente bellissimi.

Scorrazziamo un poco tra le dune bianchissime, ci fermiamo in un locale dove mangiamo il primo di una lunga serie di fish and chips, uno dei piatti nazionali Australiani, che da queste parti cucinano particolarmente bene .

Australia le bianche dune di Lacelin
Australia le bianche dune di Lacelin

Deserto dei pinnacoli

Lo ammetto! uno dei motivi che mi fatto scegliere il WA è stata proprio quella di vedere il deserto dei pinnacoli, una antichissima foresta pietrificata che spunta da un deserto dove ocra giallo e arancio sono i colori predominanti.

Impossibile non scattare foto a raffica e rimanere incantati da questo luogo fantastico che ha superato di gran lunga ogni mia aspettativa.   

Cervantes: Windbreak bed & breakfast bellissima camera con bagno privato e squisita colazione preparata al momento dalla proprietaria inglese – prenotato direttamente

Cervantes – Geraldton

Questa è una tappa di trasferimento che non prevede attrazioni particolari, ma a noi piace viaggiare lentamente assaporando e godendo dei panorami che incontriamo, infatti lungo la strada ci fermiamo diverse volte curiosando tra le strade dei vari paesini, osservando la bella costa e scattando tante fotografie, arriviamo a Geraldton e ci concediamo una visita della città.

Geraldton: camera e bagno privato in un appartamento – prenotato su airbnb

Geraldton –Denham

Una tappa impegnativa e ricchissima di cose meravigliose, la strada diventa sempre meno trafficata e intorno a noi possiamo osservare solo bush e terra rossa, non ci sono più cittadine ma solo qualche area di servizio, dove fare rifornimento e mangiare qualcosa.

Australia terra rossa
Australia terra rossa

Hamelin Pool Stromatolites

A Hamelin Pool è possibile osservare gli stromatoliti, veri “fossili viventi” i più antiche del mondo che risalgono a 3,7 miliardi di anni fa, questo è uno dei soli quattro posti sulla terra in cui esistono stromatoliti marini viventi e qui è concentrata la più grande colonia sulla terra.

Shell Beach

Quando la natura gioca a sorprenderti e vuole farlo con effetti speciali, ecco che ti presenta un luogo come questo, una spiaggia immensa e bianchissima, senza sabbia ma formata da miliardi di piccole conchiglie.

Ci ho giocato come una bimba lasciando scivolare le piccole conchiglie bianche dalle mie mani, io e l’immensa distesa deserta con solo il rumore del vento e del mare.

Francois Peron National Park

Siamo in un World Heritage e nessun dubbio che questo sia un vero patrimonio dell’Umanità.

Per arrivare fin qua ne devi percorrere di strada, molti tratti sono nel nulla per centinaia di chilometri, ma la bellezza selvaggia di questo luogo vale assolutamente la pena del lungo viaggio .

La nostra base è a Denham, piacevole paesino sul mare da dove ci sposteremo per le varie escursioni giornaliere.

Per arrivare nella zona più interna e selvaggia del Francois Peron National Park, occorre un mezzo 4×4 o è possibile farlo con gite organizzate che però sono molto care, quindi decidiamo di vedere le cose principali in autonomia

Monkey Mia

Monkey Mia, è una riserva marina nota per i delfini che pur essendo liberi nel loro oceano, ogni mattina arrivano fino alla spiaggia.

Qua opera il Department of Environment and CorsevationAustraliano, che studia e cura i delfini e altre creature marine e terrestri della zona, il denaro che serve a mantenere questa riserva proviene anche dal turismo, ogni giorno a pochi turisti è infatti permesso di nutrire i delfini sotto l’occhio vigile e severo dei ranger.

Noi siamo fortunati e siamo proprio tra quei pochi scelti! non è una pagliacciata e non c’è nessuno sfruttamento degli animali, ma un momento di vera emozione e di profondo contatto con la natura, aspettare i delfini a riva e vederli arrivare verso di voi vi lascerà letteralmente a bocca aperta, alcuni di loro sono feriti e riportano gravi danni dovuti ad attacchi degli squali, ma quando arrivano nella loro baia di Monkey Mia, sono al sicuro.

Interessante il centro informazioni, dove scoprire tutto sulla riserva marina, la lunga spiaggia deserta e selvaggia ospita una colonia di bellissimi pellicani.

Little Lagoon

È una magnifica piscina naturale, un altro luogo veramente incredibile a pochi chilometri da Denham, lungo il sentiero che porta fino al Little Lagoon è possibile osservare molte piante del bush australiano, uccelli e altri animali

Australia little lagoon
Australia little lagoon

Denham: Wildsights Villas graziosa villetta a pochi metri dal mare, fornita di tutto l’occorrente (persino della lavatrice) – prenotato su booking.com

Denham – Kalbarri

Kalbarri National Park

Succede di sognare un luogo e metterlo tra i preferiti, infatti, per me il Kalbarri era tra le cose imperdibili di questo viaggio, avevo dedicato al parco due intere giornate, mi vedevo già arrampicata fino alla cima di Nature Windows …

Purtroppo al nostro arrivo abbiamo trovato la parte interna chiusa e ci siamo dovuti accontentare della zona costiera.

La cittadina è molto piacevole, alla fine di cose belle ne abbiamo viste tante, tra le quali ho ancora un ricordo indelebile di una baia con un incredibile sabbia color magenta.

Australia Kalbarri baia magenta
Australia Kalbarri baia magenta

Il parco nazionale di Kalbarri copre un’area di 186.000 ettari, è possibile accedere a 14 siti diversi in tutta l’area, con due paesaggi diversi a nord della città nell’entroterra si trovano gole fluviali con formazioni rocciose che risalgono a 400 milioni di anni fa, il sud presenta imponenti scogliere oceaniche.

Kalbarri Coastal Cliffs

Eagle Gorge

Un sentiero facile porta fino al belvedere della Eagle Gorge, volendo esiste un’altro sentiero a gradini che porta fino a una piccola spiaggia isolata

Island Rock

Si erge solitaria contro le forze dell’oceano, le piattaforme di osservazione sono a breve distanza dal parcheggio, offrendo una vista spettacolare di questa stranezza geologica

Natural Bridge

Questo belvedere è a pochi passi dal parcheggio, dove i visitatori possono avere splendide viste sulla costa, con un poco di fortuna è possibile avvistare balene e delfini.

Kalbarri: Lola-Rose Bed & Breakfast camera con bagno privato e colazione a disposizione dei clienti cucina attrezzata per la preparazione dei pasti- prenotato tramite il sito del parco

Kalbarri – Jurien Bay

Hutt Lagoon ( Port Gregory )

Questo grande lago salato si trova vicino al piccolo paese di pescatori di Port Gregory.

Posto sotto il livello del mare ha infiltrazioni di acqua di mare costante, il clima mediterraneo e gli alti tassi di evaporazione, contribuiscono a formare un ambiente in cui il sale è depositato stagionalmente, durante l’estate circa il 95% della superficie è una piana salata secca

Questo lago ha una alta concentrazione di ß-carotene, un colorante alimentare e fonte di vitamina A e il più grande impianto di produzione di microalghe al mondo .

Juren Bay

Tornando verso Perth decidiamo di fermarci una notte a Juren Bay, questa cittadina di pescatori è molto carina e ha una lunga spiaggia di sabbia bianca e finissima, noi capitiamo in una giornata con vento forte e mare mosso ma ci divertiamo lo stesso a gironzolare per la zona del porto e la spiaggia.

Jurien Bay: Acacia b&b bellissimo appartamento indipendente, con tutto l’occorrente per la colazione – prenotato su airbnb

Jurien bay – Perth

Perth

Eccoci di ritorno a Perth ,la capitale del WA è una delle città più remote al mondo e anche una delle più soleggiate e vivibili, di solito non dedichiamo molto tempo alla visita di una città, preferendo parchi naturali e natura ma Perth girata quasi interamente a piedi ci è piaciuta .

Imperdibile una visita del centro, e una piacevolissima passeggiata per Elisabeth Quay

Rottnest Island.

L’isola dove vivono i Quokka e dalle meravigliose spiagge

Australia Rottnest island il quokka
Australia Rottnest island il quokka

Meta imperdibile se siete in viaggio in WA, Rottnest Island è un’isoletta molto bella e famosa per i marsupiali che la abitano i quokka .

Quest’isola è bellissima e meriterebbe un soggiorno di almeno una notte, noi ci siamo dovuti accontentare di un tour in giornata perché a febbraio le strutture dell’isola erano tutte piene e quelle libere avevano prezzi proibitivi.

Nell’isola non ci sono automobili, è visitabile in bicicletta o con il bus turistico, noi abbiamo optato per il bus e tra uno stop e l’altro abbiamo fatto diverse tratte a piedi , è stato magnifico scoprire le sue baie , fermarsi, fare un tuffo riposarsi un po’ e proseguire per altre scoperte, l’incontro lungo la strada con i piccoli e simpatici quokka la ricordo come un’esperienza meravigliosa. 

Australia Rottnest island azzurro
Australia Rottnest island azzurro

Fremantle

Fremantle chiamata affettuosamente freo è una località veramente piacevole con palazzi in stile coloniale e dall’atmosfera bohémien, imperdibile il suo mercato coperto , dove divertirsi a scuriosare tra gli oggetti esposti nelle bancarelle Piacevolissimo gustare dell’ottimo pesce fresco nella zona del porto che si presta anche a piacevoli passeggiate .

Perth: Quality Hotel Ambassador Perth camera senza colazione in posizione comodissima ai bus e al centro della città – prenotato su agoda

Australia Fremantle detta Freo
Australia Fremantle detta Freo

Riflessioni di viaggio

L’Australia era un sogno lontano e  mi era parso irrealizzabile … ma adesso che ci sono stata lo posso dire, la Adoro

Bali lempuyang temple entrata principale

Bali 6 luoghi da vedere

La guida di viaggio di Indonesia con Bru – i miei 6 luoghi del cuore da vedere durante un viaggio a Bali – testati, certificati e sempre con aggiornamenti in tempo reale

Ti è piaciuto il mio viaggio e vorresti farne uno simile anche te ?

Contattami :

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...